Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
7 luglio 2011 4 07 /07 /luglio /2011 16:39

È naturale uscire con l’ombrello quando fuori piove e indossare il cappotto per proteggersi dal freddo dell’inverno: dovrebbe essere altrettanto naturale assicurare il vostro bambino a un buon seggiolino prima di iniziare un viaggio in auto. Il seggiolino Chicco Auto-Fix Fast è un ottimo dispositivo per proteggere il vostro piccolo durante gli spostamenti in automobile. Questo modello è sul mercato dal 2010 ed è omologato secondo la normativa ECE R44/04 per il trasporto di bambini da 0 a 13 chili.

Crash test: superato

Chicco Auto-Fix Fast è stato giudicato buono nei test condotti nel 2010 da Altroconsumo e dall’ADAC (Automobil Club Tedesco) per conto dell’ACI . Si tratta di un risultato importante dato che questi test sono più severi rispetto a quelli che si effettuano per l’omologazione. Infatti sono previste due prove di impatto simulato:

  • Urto frontale alla velocità di 64 Km/h;
  • Urto laterale alla velocità di 25 Km/h.

Come passeggero da agganciare sul seggiolino si utilizza un apposito manichino altamente sofisticato (dummy) con le caratteristiche di altezza e peso che dovrebbe avere un bambino per il quale il dispositivo di trasporto è omologato. Dopo l’urto, si valutano le conseguenze su testa, torace e collo del dummy. In funzione dei risultati di tale valutazione, si attribuisce un punteggio alla sicurezza del seggiolino.

Potete trovare tutte le informazioni su questi test visitando i siti web:

  • Altroconsumo.it;
  • Aci.it.

Caratteristiche principali di Chicco Auto-fix Fast

  • Può essere agganciato a tutti i passeggini Chicco dotati di sistema “Click-Clack”.
  • Provvisto di cuscino riduttore, per bambini di peso inferiore a 6 chili, che assicura la posizione corretta della testa e il massimo comfort per collo e schiena del bambino.
  • Dotato di base di aggancio che rimane fissa in auto, si fissa al sedile dell’automobile tramite la cintura di sicurezza a tre punti di ancoraggio.
  • Omologato anche per il fissaggio in auto senza base.
  • Disponibile anche con nuova base Isofix.
  • Facile da installare in auto poiché dotato di apposite guide per il passaggio della cintura di sicurezza.
  • Maniglione ergonomico per il trasporto.
  • Peso senza base: 4,3 Kg
  • Disponibile in quattro diverse combinazioni di colori.

Dove acquistarlo

Auto-Fix Fast può essere acquistato in tutti i negozi che commercializzano il marchio Chicco. Potete trovare il negozio più vicino a voi visitando il sito ufficiale Chicco.com e selezionando la voce “Negozi Chicco” dal menù della homepage.

In alternativa potete acquistarlo online ordinandolo, ad esempio, sui seguenti siti:

  • Shoppydoo.it
  • Bimbomarket.it
  • Infanziabimbo.it
  • Babystoreisernia.it

Il prezzo, spedizione esclusa, va da 107 euro a 119 euro.

sleeping in the car

Condividi post

Repost0
20 maggio 2011 5 20 /05 /maggio /2011 20:17

Siete diventate mamme ma non avete la possibilità di allattare voi il vostro bambino. La scelta è obbligata: ricorrere al latte in polvere. Purtroppo in Italia il prezzo di questo alimento è molto pù elevato che nel resto d'Europa. Come ridurre l'incidenza di questa voce di spesa (necessaria) sul bilancio familiare?

I gruppi di acquisto

Un Gruppo di Acquisto Solidale è composto da persone con le medesime esigenze che decidono di acquistare insieme alimenti o altri beni, basandosi su principi di criticità nel consumo ed eticità nel risparmio.

I GAS ritengono l'attuale modello di sviluppo economico iniquo e penalizzante per i soggetti più deboli. Per contribuire a modificarlo, occorre cambiare il proprio approccio al consumo e il proprio stile di vita in modo da arrivare gradualmente ad un'economia che sia al servizio delle persone e non il contrario come attualmente accade. In Italia si contano oggi circa 200 GAS. Acquistare tramite GAS comporta per le famiglie un notevole risparmio annuo. Tra i GAS per il latte artificiale segnaliamo:

  • Latte e Miele: creato dal Movimento Consumatori nel 2004, annovera sedi ad Andria (BA), Milano, Roma e Torino. Il gruppo acquista il latte in polvere dall'estero (Francia, Austria, Germania), dove il prezzo delle marche più conosciute, come ad esempio il latte Humana, è circa il 50% di quello praticato in Italia. L'associato paga il prezzo della quantità ordinata più un piccolo contributo per il trasporto. La quota associativa è di 30 euro annui.

  • Gruppo Arcobaleno: ha sede a Modena e fa capo alla Federconsumatori. Il latte per neonati è acquistato dalla Germania.

L'acquisto via internet

Il sito Salvelocs.it riporta una tabella di confronto prezzi tra il latte venduto nei canali tradizionali e lo stesso venduto online. Il sito mette a disposizione un elenco di indirizzi internet ai quali fare riferimento per l'acqusto del latte online.

I siti citati sono consigliati anche da forum specifici di neomamme.

Acquistare il latte meno caro

Uno studio di Altroconsumo pubblicato nel 2005 (Altroconsumo.it/bambini/latte-artificiale-a-prezzo-ragionevole-s80701.htm) ha evidenziato che i latti delle marche più note e quelli di prezzo minore sono, a livello nutrizionale e di sicurezza, assolutamente equivalenti. Basti pensare che uno dei latti meno cari era addirittura già venduto da tempo nelle farmacie. Grazie all'impegno delle associazioni dei consumatori e dei GAS, è ora possibile trovare anche in Italia latte artificiale a prezzi europei. Tra queste marche segnaliano:

  • Coop Crescendo

  • Neolatte

  • Nestlè Beba 1

  • Medimilk

  • Hipp

Siti consigliati

Per informazioni sui GAS citati:

  • Lattemielemilano.it/

  • Retegas.org/index.php?module=pagesetter&func=viewpub&tid=1&pid=36

  • Guadagnorisparmiando.com/acquisti/risparmiare-sulle-spesa-con-i-gas/

Per gli acquisti su internet:

  • Salvelocs.it/lattepolvere.htm
Biberón

Condividi post

Repost0
15 maggio 2011 7 15 /05 /maggio /2011 18:14

Cam, nata nel 1969 come azienda a conduzione familiare, è oggi uno dei marchi leader in Italia per quanto riguarda gli articoli per neonato e bambino. La rete di vendita è diffusa su tutto il territorio nazionale.

Le basi del successo dell'azienda

Cam commercializza una vasta gamma di articoli dedicati alle esigenze di bambini e neonati in casa (es. seggioloni, sdraiette, lettini), a spasso (passeggini, sistemi modulari), in viaggio (seggiolini auto).

La filosofia di Cam è "guardare il mondo con gli occhi dei bambini per capire di cosa hanno veramente bisogno". L'azienda ha costantemente investito in ricerca e sviluppo per fornire ai bambini e alle loro famiglie prodotti di qualità in grado di soddisfare pienamente le loro esigenze, in termini di comfort, praticità e sicurezza. I prodotti offerti sono dotati di certificati di omologazione riconosciuti a livello europeo.

Altra scelta strategica molto importante è stata quella di privilegiare il "made in Italy" in tutte le fasi della creazione del prodotto, dalla progettazione all'assemblaggio. Questa scelta permette non solo di fornire articoli rispondenti ad elevati standard qualitativi, ma anche di garantire consegne tempestive e di ottimizzare il servizio post vendita.

Dove acquistare i prodotti Cam

Visitando il sito ufficiale dell'azienda camspa.it/#/it/punti_vendita/negozi_cam potete vedere indirizzo e orari di apertura al pubblico dei tre principali baby stock monomarca Cam. Gli spacci si trovano a:

  • Telgate in provincia di Bergamo

  • Verdellino in provincia di Bergamo

  • Gavardo in provincia di Brescia

Lo spaccio di Telgate è situato proprio all'interno dell'azienda di produzione. Tutti e tre gli outlet offrono ottime occasioni d'acquisto, con prodotti scontati fino al 30%.

Se vi trovate invece fuori mano rispetto a queste province e cercate il rivenditore autorizzato più vicino a voi, vi basta cliccare sul link camspa.it/#/it/punti_vendita/rivenditori per accedere all'elenco di tutti i punti vendita presenti in Italia, divisi per regione e per provincia. Il sito prevede anche un elenco di rivenditori Cam nel resto del mondo ma attualmente non è ancora attivo.

Per gli amanti dello shopping online, i prodotti Cam sono acquistabili anche su Internet. A questo proposito vi segnaliamo alcuni dei principali siti che li commercializzano:

The Mall

Condividi post

Repost0
4 maggio 2011 3 04 /05 /maggio /2011 19:14

Il seggiolino auto Concord Lift Evo Pt è stato più volte riconosciuto nei crash test come uno dei più sicuri della sua categoria. Inoltre garantisce ai bambini condizioni di viaggio molto confortevoli.

Breve descrizione

Concord Lift Evo Pt appartiene al gruppo 2/3, quindi è omologato per il trasporto di bambini da 3 a 12 anni di età e peso da 15 a 36 Kg . Caratterizzato da un design gradevole ed elegante, è leggero e semplice da installare in auto. Dotato di un morbido rivestimento traspirante, è facile da pulire poichè completamente sfoderabile.

Il seggiolino Concord Lift Evo Pt è disponibile in otto diverse colorazioni che potete visualizzare direttamente sul catalogo 2010 della casa cliccando sul link concord.de/fileadmin/user_upload/catalogue/CON_Katalog2010_IT.pdf .

Aspetti positivi

- Massima sicurezza in ogni tipo di impatto: la sua struttura a conchiglia avvolge il bambino e protegge adeguatamente la zona della testa, delle spalle e delle anche, garantendo elevatissima sicurezza anche nel caso di impatti laterali che, nelle casistiche degli incidenti stradali, sono più frequenti degli impatti frontali

- Segue progressivamente la crescita del bambino: tramite la pressione di un pulsante che si trova nella parte posteriore del seggiolino è possibile modificare l'altezza e l'inclinazione dello schienale mentre il poggiatesta si adatta automaticamente alla misura della testa del piccolo ed è regolabile in sette posizioni diverse.

- Molto semplice da installare: ricordiamo quanto una corretta installazione sia fondamentale perchè il seggiolino possa svolgere la sua funzione. Concord Lift Evo Pt è dotato del sistema di aggancio isofix che permette il fissaggio al telaio senza utilizzare le cinture di sicurezza dell'automobile.

- Massimo comfort anche durante la stagione più calda grazie al sistema integrato di circolazione dell'aria che garantisce condizioni di permanenza ottimali anche con temperature estive.

- Punti vendita autorizzati facili da trovare: cliccate sul link link http://www.concord.de/index.php?id=163&L=4 e troverete agevolmente il negozio più vicino a voi.

Aspetti negativi

- Non compare sul catalogo Concord 2011: al posto di Evo Lift PT si trovano i nuovi modelli Transformer.

- Difficoltà a reperirlo online: Concord Lift Evo PT è ancora presente in assortimento sui siti di shopping online eurekakids.net, tecmania.it ad un prezzo compreso tra 141,31 euro e 149 euro (spese di spedizione escluse). Capita che sia effettivamente disponibile solo sul primo sito citato mentre sui rimanenti due risulta spesso esaurito.

Who Loves Ya Baby?

Condividi post

Repost0
1 aprile 2011 5 01 /04 /aprile /2011 19:51

"Quando nascerà il mio bambino? E come vivrò quel momento?"...chissà quante volte, accarezzandovi la pancia, vi siete fatte questa domanda.

Come nasce un bambino: il percorso dalla pancia della mamma al mondo esterno

La data presunta del parto si calcola contando 40 settimane a partire dal giorno dell'ultimo ciclo mestruale. Si tratta però solo di una data indicativa in quanto il piccolo potrebbe nascere anche 15 giorni prima o 10 giorni dopo il termine stabilito. Tra la 30° e la 32° settimana avviene il rivolgimento, cioè il bambino si mette nella posizione a testa in giù che gli permetterà di percorrere il canale del parto e venire alla luce. Vi sono poi prove scientifiche secondo le quali l'avvio del travaglio è determinato da segnali provenienti proprio dal cervello del bambino: una piccola area del suo ipotalamo manda un particolare segnale all'ipofisi che stimola il rilascio degli ormoni dello stress da parte delle ghiandole surrenali del piccolo. Quando questi ormoni raggiungono la placenta, inizia il travaglio. E' come se fosse proprio il bambino a decidere il momento di nascere! A questo punto partono le contrazioni.

Le contrazioni hanno la funzione di "accompagnare" il bambino lungo il canale del parto e spingerlo verso l'uscita. Inizialmente sono irregolari poi si presentano ad intervalli sempre più regolari e ravvicinati, aumentando di intensità. Il collo dell'utero comincia a dilatarsi.

Nella maggior parte dei casi, in questa fase avviene la rottura spontanea del sacco amniotico. Quando la dilatazione arriva a 3-4 centimetri, è possibile ricorrere all'anestesia epidurale per eliminare il dolore delle contrazioni. Quando la dilatazione è completa (circa 10 centimetri), inizia la fase di epulsione e la mamma sentirà la necessità di spingere. Sarà guidata in questa fase dall'ostetrica o dal ginecoloco. La testa del bambino uscirà per prima dal canale del parto, seguita dalle spalle: ormai il grosso del lavoro è fatto, il resto del corpo uscirà velocemente!

Seguirà la fase detta di secondamento, che consiste nell'espulsione della placenta, organo che ormai ha terminato il suo compito.

Cosa succede se il piccolo è in posizione podalica

Si ha posizione podalica quando il bambino rivolge al canale del parto le natiche o le gambe invece della testa. E' possibile il parto podalico naturale? Secondo le Linee Guida al Taglio Cesareo,elaborate da un folto gruppo di esperti e pubblicate dalla Regione Lazio nel 2006, per procedere ad un parto podalico naturale occorrerebbe la presenza in sala di personale ostetrico competente e con precedenti esperienze in materia. L'evento ormai è sempre più raro, data la tendenza ad eseguire il taglio cesareo per evitare complicazioni che potrebbero causare seri danni al nascituro. Per evitare un cesareo, il ginecologo, verso la 36°-37° settimana, può tentare la manovra di rivolgimento. La percentuale di successo della manovra è del 75%.

Cuddled up

Condividi post

Repost0
21 marzo 2011 1 21 /03 /marzo /2011 19:10

Piccoli grandi cambiamenti che un nuovo arrivato in famiglia comporta: come viverli con serenità.

Eccolo! L’hai immaginato, cercato, atteso a lungo con amore e pazienza e finalmente è arrivato! Tu, mamma, lo tieni tra le braccia mentre lui ti guarda vedendo in te tutto il suo mondo. Provi un insieme di emozioni talmente forti e contrastanti da non riuscire a dare loro un nome.

Una cosa è sicura: la tua vita cambierà, sia che si tratti del primo sia che si tratti di un successivo fratellino. E’ vero, non sarà sempre tutto facile e roseo, ci saranno le difficoltà quotidiane da affrontare. Anche la relazione tra i genitori sarà profondamente modificata. Se è il primo figlio sarai assalita da mille dubbi , metterai spesso in discussione la tua capacità di rispondere nel modo giusto ai suoi bisogni. Se non è il primo, cambierà ugualmente quell’equilibrio che ormai era stato raggiunto con i fratelli.

In entrambi i casi occorre non pretendere troppo da noi stesse. Non esiste una formula magica che ci trasformi in esseri superiori capaci portare avanti tutto con ordine e precisione in ogni momento della nostra giornata.

Stabilisci delle priorità: non importa se la casa non sarà uno specchio, ti accontenterai di sbrigare le faccende essenziali…in compenso avrete fatto una passeggiata tutti insieme e magari vi sarete goduti il primo sole di primavera dopo un lungo inverno.

Come genitori collaborerete di più e vi dividerete i compiti: mentre tu sarai presa da un cucciolo urlante che reclama la tua attenzione, tuo marito potrebbe cogliere l’occasione per imparare a lavare i piatti…o meglio ancora, per decidere di regalarti una lavastoviglie!

Non sentirti in colpa se qualche volta avrai bisogno dell’aiuto dei nonni, spesso saranno loro ad offrirtelo volentieri permettendoti di ritagliare un po’ di tempo da dedicare a te stessa. Secondo la Dottoressa Paola Scalari, psicoterapeuta dell'età evolutiva, docente presso la Scuola di Specializzazione COIRAG e consulente di diverse riviste specializzate tra le quali "Io e il mio Bambino” "E' necessario ogni tanto imporsi una pausa e dedicarsi dei momenti di relax, piccole concessioni, come un bagno caldo o una puntata del telefilm preferito, per mantenere un buon equilibrio psicologico. E' importante sdrammatizzare sui banali inconvenienti quotidiani e imparare a dare il giusto peso alle cose ." La parola d'ordine è dunque rallentare il nostro ritmo per vivere con maggiore serenità la nuova situazione.

Condividi post

Repost0